I privilegi ai parlamentari NON vanno toccati!

Oggi ho ricevuto un’altra di quelle solite mail con la lista dei privilegi dei parlamentari, con scritto che è un’indecenza, che vanno aboliti…

BASTA! E’ una stupidaggine! Adesso vi spiego il perchè.

La retribuzione elevata e gli altri privilegi sono un presìdio democratico!

La logica è: “noi ti manteniamo al top, pensione compresa. Tu in cambio lavora ogni giorno al 100% per il nostro bene!”. Lo so che fa ridere, ma in teoria è così.

All’aumentare della retribuzione del parlamentare (stipendio e benefit) diminuisce il vantaggio ottenuto da un eventuale guadagno illecito, e aumenta contemporaneamente il prezzo da pagare se la cosa venisse alla luce: una volta scoperto, il parlamentare rischia di vedersi revocati tutti i benefici.

Ora che abbiamo visto a che cosa servono stipendio e benefit, guardiamo quanto ci costano.

Poniamo che un parlamentare ci costi 400mila euro all’anno. 1000 parlamentari costano 400 milioni di euro. Dividendo per 40 milioni di contribuenti i Parlamentari ci costano 10 euro a testa all’anno. Decurtiamogli ora stipendio e privilegi di 2/3: portiamolo a 133.000 annui. Abbiamo risparmiato meno di 7 euro all’anno a testa.

Vale la pena di rischiare così tanto, per un risparmio così basso??

Invece abolendo le Province si risparmierebbero 1700 euro a testa! Alle prossime elezioni, votiamo per il partito che propoine di abolirle. Dovrebbe anche essere quello che ha meno poltrone da distribuire…
Per quanto riguarda l’immunità parlamentare, se non ci fosse io potrei corrompere un magistrato per ostacolare l’attività del tuo rappresentante in Parlamento. Ancora di più se io fossi un magistrato. Magari, in seguito, il parlamentare riuscirebbe a scagionarsi, ma sarei riuscito ad ostacolarne l’attività: l’attività del tuo rappresentante. Ti piace questo? No. Allora rendiamolo immune, per il periodo della sua carica.

Non dimentichiamo che comunque, quando cessa l’incarico parlamentare, l’autorizzazione a procedere del parlamento non serve più e la giustizia può fare il suo corso, ma sono anche venuti meno gli interessi a metterlo fuori gioco.

Ovviamente vanno anche cacciati via i corrotti e i condannati. Su questo tema però possiamo fare qualcosa di molto concreto: tenere gli occhi aperti sul fatto che venga approvata dal parlamento la proposta di legge firmata nelle piazze italiane l’8 settembre per un parlamento pulito, senza parlamentari condannati e con parlamentari scelti direttamente dai cittadini e non dai partiti.

P.S.

Anzichè far girare la famosa mail dei privilegi dei parlamentari, mandate alla vostra catena il link a questa pagina: un po’ di controinformazione credo sia positiva per ragionare in modo più corretto.

Vi chiedo di non fare copia-incolla del testo, ma di mandare il link alla pagina, così il dibattito può continuare nei commenti. Grazie!

Annunci

21 thoughts on “I privilegi ai parlamentari NON vanno toccati!

  1. Allora… con 400 milioni di euro quanti laboratori di ricerca si possono creare? Quante scuole si possono ristrutturare? Quanti reparti ospedalieri si possono ammodernare?

    Non lo so, comunque 400 milioni sono veramente tanti.

  2. con 400 milioni di euro quanti laboratori di ricerca si possono creare?

    100?

    Quante scuole si possono ristrutturare?

    50?

    Quanti reparti ospedalieri si possono ammodernare?

    10?

    Sono tanti se li guadagni tu o io. Per il bilancio di uno Stato sono bazzeccole, devi vederlo in rapporto al cittadino: 6,60 euro a testa!!

    Abolendo le province moltiplichi questi numeri per 280:
    28.000 laboratori di ricerca, o 14.000 scuole, 2.800 ospedali.

    OGNI ANNO!

    70 miliardi di euro sono 140.000 MILIARDI DI LIRE OK? CENTOQUARANTAMILA MILIARDI.

    Alle prossime elezioni votiamo il partito che si propone di cancellare le province. Sarà anche il partito che ha meno poltrone da distribuire.

  3. Carlo mi scrive:

    So che non si possono eliminare i parlamentari (magari!). La mia era una provocazione.

    Mi chiedo soltanto a quali tangenti siano abituati i corrispettivi parlamentari tedeschi, francesi, belgi, spagnoli, austriaci, ingelsi, etc. etc… mah!

    Comunque la rigiriamo la frittata, il problema c’è ed è grave, vista la “produttività” e la “qualità” della politica nostrana.

    Il problema è indubbiamente l’ultimo: prendessero anche le tangenti, ma governassero bene, sarebbe tutto davvero a posto!

    Sul fatto che i nostri parlamentari abbiano stipendi più alti degli altri parlamentari europei è dimostrazione, secondo me, della maggior inclinazione dell’italiano medio, e quindi del parlamentare, a farsi corrompere, a guardare egoisticamente al proprio orticello, all’essere impermeabile alla responsabilità e all’importanza di seguire le regole.

    Lo stipendio più alto “serve” quindi per alzare la posta in gioco: rendere meno conveniente l’essere corrotto, perchè se si viene scoperti si rischia di perdere l’una e l’altra cosa.

  4. Dateli a me 400.000 € l’anno…costerei 0,01 € per
    ogni contribuente !!!!
    Ma cosa stiamo dicendo ? Che quindi i parlamentari è
    corretto che abbiano tutti questi privilegi ?
    Mah…probabilmente chi la pensa così crede ancora in babbo Natale nella befana……

  5. Perdonami, ma il punto è un altro.

    Poni che abbiamo 1000 parlamentari stipendiati 50mila euro all’anno, uno stipendio da manager italiano, circa 2000 euro al mese nette. Abbiamo 1000 persone dotate di svariati poteri nella sfera esecutiva e legislativa (questo punto devi tenerlo fisso, altrimenti non si starebbe più parlando dei privilegi, ma di cambiare completamente sistema, abolire il sistema democratico e passare alla monarchia, all’anarchia, ecc).

    Quante di queste persone avrebbero l’integrità e l’onestà necessaria per dedicarsi esclusivamente al buon governo del proprio Paese, e quanti invece non tenterebbero, durante i mesi di durata della legislatura (che può avere vita corta) di utilizzare quel potere (tanto o poco) per portare benefici a se stessi, alla propria famiglia e ai propri amici?

    Allora caspita, cerchiamo una soluzione. La soluzione trovata in centinaia di anni di storia è stata questa: manteniamoli noi, non facciamo mancare loro nulla, facciamoli spostare liberamente e velocemente sul territorio, impediamo a qualsiasi forza avversaria di bloccarne anche solo temporaneamente l’attività (da qui l’immunità per il periodo di durata della carica). Diamo loro anche una generosa pensione vitalizia. Diamo loro, insomma, praticamente tutto ciò che possono desiderare, in modo che non siano più distratti a cercare di ottenerlo, in modo che, un po’ per riconoscenza, un po’ per la paura di perdere tutto nel caso vengano beccati a essere comunque corrotti, possiamo sperare che occupino la loro giornata a lavorare per noi.

    Ma tutto questo quanto costa? Più o meno 8 euro a testa per ogni italiano, più circa altri 15 euro per le pensioni dei governi precedenti. Ce lo possiamo permettere!

    Non sto, con questo, dicendo che questo sistema funziona ed è il meglio del meglio, non sto tantomeno dicendo che si meritano tutti quei soldi, ed è ovvio che mi fanno rabbia e invidia.

    Se il problema è la corruzione (ma è ancora questo il problema?), piuttosto che diminuirle la posta in gioco -cioè lo stipendio- dovremmo aumentarla ancora, per assurdo che possa sembrare!

  6. mi dai il nome del tuo pusher? … ma tu sei passato fuori …. ti consiglio di leggerti il discorso di pericle dove circa 3000 anni fa parlva di politica e SOTTOLINEAV il fatto che la carica dello stato non dovrebbe avere privilegi … ma dovrebbe esere già un privilegio esserlo … noi ad Atene facciamocosì ….

  7. Pericle potev anche sottolineare. Forse le cose sono andate come lui proponeva per un certo periodo, o forse invece sono sempre rimasta pura teoria.

    Se anche la proposta di Pericle funzionava 3mila anni fa, il problema è che oggi l’italia è popolata da ITALIANI e non dagli ATENIESI di 3mila anni fa. E gli ITALIANI sono particolarmente furbi ed egoisti. A voce parlano di “bene comune”, poi appena uno non è visto, o è confuso nella massa, fa il possibile per arraffare tutto l’arraffabile.

    Lo vedi ai buffet dei matrimoni, lo vedi alla fermata dell’autobus, alla cassa dei supermercati, nel traffico cittadino. Il concetto è che ognuno pensa “io vengo prima di tutti gli altri”.

    Quindi, a questo Italiano medio, appena gli dai potere, lo userà prima di tutto a suo proprio vantaggio. Dargli un grosso pacchetto di vantaggi e benefit, garantiti e automatici, minacciandolo di toglierglieli se si dovesse scoprire che cerca di arraffare altro, è davvero l’unico modo per sperare che si concentri a governare bene e non a cercare di portare altra acqua al suo mulino.

    Tanto più che questi pacchetti di benefit costano ad ogni cittadino solo 7 euro a testa. Conta che solo il canone RAI ti costa 107 euro…

    In Italia, credo di aver ragione io (e le leggi che stabiliscono questi privilegi) e non Pericle. Beati voi che ad Atene (?!?) fate diverso!
    Viva la grecia!

  8. Mi fa molto piacere che sei così cinico da inserire la figura del politico nella cerchia degli “italiani medi”, peraltro in maniera piuttosto inequivocabile.
    Mi rendo altresì conto, che per te questo rappresenti la normalità. Ovvero: “è una vita che la politica consta di privilegi, mangioni e arraffasoldi, ma l’unico modo che abbiamo di limitare questi dissoluti ‘mores’ è di concedergli ciò, per EVITARE CHE I POLITICI PRETENDANO ALTRO”.
    Ma siamo scemi?
    Ma credi veramente di raggirare le persone con qualche cifra sondaggistica o un pizzico di ars oratoria?
    All’italiano non importa nulla di quanto questi comportamenti gravino pro capite. Importa che (in quanto sbagliati) vengano decapitati, costi quel che costi.
    E ti ricordo, qualora te ne fossi dimenticato, che la politica rappresenta, ahi-noi, la CLASSE DIRIGENTE.
    In quanto tale, dovrebbe fungere da BUON ESEMPIO per l’elettorato.
    Se gl’italiani sono persone egoiste, ti dico che sono adeguatamente rappresentati da una classe politica che riesce ad essere sempre più egoista.
    Più morale, meno interessi.
    Più idee, meno contanti.
    Più etica, amico mio. I tuoi colleghi ne necessitano.
    E forse, diverrete un’istituzione non vetusta, ma funzionale. Certamente più credibile. Vergogna.
    Un tuo omonimo.

  9. ah dimenticavo.
    Non siamo sotto la minaccia della politica, ergo:
    se gli onorevoli colleghi, insieme al Senato della Res Publica, non intendono governare senza adeguate garanzie, o adeguati privilegi…la porta è quella.
    Abbiamo fior di giovani, preparati e competenti, che non aspettano altro che poter finalmente decidere e legiferare, per tutelare i propri diritti in quanto abitatori dell’Italia del futuro.
    L’attuale CASTA (ebbene sì so che è la parola che più ripudiate) NON E’ PER NOI NECESSARIA.
    YANKEES GO HOME

  10. Caro MaNu, mi hai scambiato per un politico?!?!?
    Hai preso un abbaglio, amico mio!
    Quanto dici è vero e condivido il tuo sdegno verso tutti gli squallidi burattini del teatrino politico.

    I motivi per cui i parlamentari hanno una retribuzione altissima, però, che tu lo voglia o no, sono quelli veri. Del resto guarda la storia: in ogni sistema di governo, i regnanti hanno un Palazzo e una Corte. Il Re è sempre ricchissimo. Deve esserlo, in modo che non abbia più alcun desiderio da soddisfare, e possa dedicarsi anima e corpo al bene della nazione.

    La logica dello stipendio alto e dei privilegi è: “a te ci pensiamo noi, tu però pensa a noi!”

    Del resto: qual è la cosa più importante? Che governino bene o che guadagnino poco??

    Rifletti bene, prima di rispondere!

  11. Ciao, Emanuele.
    La tua risposta mi ha positivamente colpito.
    Ma deluso su di un punto.
    Continui ad essere irremovibile sulla concezione che le alte retribuzioni politiche siano una sorta di garanzia, un ‘pegno’ che i cittadini italiani devono versare per assicurarsi l’onestà della classe politica.
    “Guarda la storia” aggiungi. Ok, la guardo.
    In ogni stato (sociale, assolutista, democratico, perfino negli stati di polizia) le garanzie economiche assicurate al vertice politico sono cosa REALE. Ma derivano da un’idea lievemente diversa.
    Si chiama “sistema relazionale basato sul matchpolitik” (noi costituzionaloidi lo chiameremmo ‘principio di sovranità’).
    E soprattutto contestualizza il concetto: Il tuo palazzo, o la tua Corte, si basano su un concetto che (in Italia) non esiste da più di 50 anni.
    Rapporto di sudditanza.
    In Olanda, o nel Regno Unito, il privilegio è garantito alla rappresentanza nazionale in quanto proveniente dai sudditi della corona.
    In Italia non ci sono sudditi, ma cittadini.
    I politici, il Capo dello Stato, il Presidente del Consiglio dei Ministri, in noi non hanno SUDDITI, ma datori di lavoro.
    Lo stipendio alto, così come i privilegi, sono cose attribuite legalmente dalle leggi che i politici stessi hanno pensato, MA CHE LA STORIA NE’ LA TRADIZIONE HANNO MAI CONCEPITO.
    Non lo dico io, ma la nostra Costituzione.
    Un saluto.

  12. MaNu, credo che tu sbagli su un punto finale. Se ti rifai alla nostra Costituzione, la nostra è una democrazia Rappresentativa: i Parlamentari agiscono come nostri Rappresentanti. Le leggi che hanno votato (a larghissima maggioranza) con le quali si sono attribuiti uno stipendio alto, sono emesse, come tutte le altre “in nome del Popolo Italiano”!

    Il Popolo non è insorto, ne’ ha promosso referendum abrogativi di tali leggi: col suo silenzio ha implicitamente avvallato.

    Ora ritorno alla mia ultima domanda: qual è la cosa più importante? Che governino bene o che guadagnino meno???
    Di cosa ci vogliamo occupare, io e te? Delle più importanti o di stupide questioni di principio? Anche se avessimo il potere di cambiare le cose, e ci concentrassimo su questa questione di principio, e vincessimo… la nostra non sarebbe una vittoria di Pirro?

    E inoltre, è prevedibile che innescherebbe meccanismi negativi, che sono nella natura degli uomini (purtroppo i parlamentari non sono estratti da una “razza superiore” o “sovrumana”): essi cercherebbero di sfruttare il loro potere per procurarsi altri vantaggi personali: perderemmo più soldi di quei 7 euro a testa, e governerebbero presumibilmente con ancora minor attenzione ai problemi reali del Paese.

    Non è meglio usare il nostro tempo per cose più importanti?

    Un modo per misurare l’importanza (non l’unico di certo, ma uno dei più oggettivi e confrontabili) è quello di usare gli EURO. Il rapporto dell’importanza privilegi parlamentari contro abolizione province è di 7 contro 1400, cioè 1 a 200.

    Ciao!

  13. I parlamentari in realtà sono solo dei parassiti nocivi e pericolosi. Guadagnano cifre esorbitanti con un paese da anni alla canna del gas. Dopo pochi anni maturano la pensione. E hanno anche il cinematografo, il teatro e il calcio gratis.
    La produzione legislativa italiana è pletorica, caotica, assolutamente inutile. Abbiamo un numero di parlamentari che non ha senso. Passano la settimana dal martedi’ al giovedi’ a gozzovigliare da Fortunato al Pantheon (noto ristorante bene di Roma), raramente si recano alle Commissioni. Pur di essere rieletti fanno spesso il “salto della quaglia”, passando dalla destra al centro alla sinistra con una disinvoltura che fa paura.
    Sono espressione del peggio del paese. Molti sono pregiudicati – o indagati – per reati contro il patrimonio.
    I parlamentari sono il cancro del nostro Paese. Questo è il mio pensiero.

    Max

  14. bla bla bla…parlate troppo…come tutti del resto!!loro possono anche prendere più soldi, ma il bene del Paese è l’ultimo dei loro pensieri!!… il loro scopo?..è il loro benessere!!
    andate a vendere i babà!!!

  15. Sono d’ accordo di non toccare i privilegi ai parlamentari per tutti i motivi gia detti, ma propongo un metodo per rendere la “poltrona” di parlamentare ancora più prezosa più desiderata e per chi la detiene ancora più paura di perderla.
    E tutto questo rispanminado.

    Dimezziamo il numero dei parlamentari, tanto a decidere sono sempre quei pochi.
    Quelli che rimarranno avranno ancora tutti i loro privilegi ma avranno più paura di perderli.

  16. Basterebbero 30 senatori e 50 deputati.
    Non credo che il risparmio sia stato ben calcolato, si è preso in esame che sparirebbero anche tutte le corti assegnate a essi.
    I palazzi ridimensionati e cambiati d’uso, entrerebbero tutti in uno.
    Eliminare, le province, bene.
    Far pagare le tasse, bene.
    Lavorare di più e meglio al comune, alla regione, dove anche lì non si dovrebbero superare i 20 consiglieri, e si rifacciano i conti.
    Le responsabilità poi…………. spesso vengono a galla dopo vari decenni, pagano le loro discendenze?
    Una volta c’erano gli ideali oggi le veline.
    Un Qualunquista, utopista, comunista.
    Si salvi chi può-

  17. Caro emanuele preda tu parli con una grande arte della dialettica e con la pancia piena! Stipendi così elevati NON LI MERITANO! e l’immunità è una grande legge ANTICOSTITUZIONALE!! Seguendo il tuo “”ragionamento”” matematico a me sta più he bene non dare nemmeno sette euro a questa gente!!!
    Tu paghi i ladri affinche possano comprarsi attrezzature più sofisticate??? Beh io NO!
    E mi da fastidio che chi ha portato quest’italia allo sfascio debba a ere una ricom

  18. Caro emanuele preda tu parli con una grande arte della dialettica e con la pancia piena! Stipendi così elevati NON LI MERITANO! e l’immunità è una grande legge ANTICOSTITUZIONALE!! Seguendo il tuo “”ragionamento”” matematico a me sta più he bene non dare nemmeno sette euro a questa gente!!!
    Tu paghi i ladri affinche possano comprarsi attrezzature più sofisticate??? Beh io NO!
    E mi da fastidio che chi ha portato quest’italia allo sfascio debba a ere una ricomPensa da me!!!
    Preferisco che tutti gli italiani di quei soldi ne facciano altro!!
    Si possono restrutturare solo 10 ospedali??? BENISSIMO!
    Meglio 10 ospedali che far arricchire i padri che quest’Italia l’hanno ridicolizzata davanti al mondo intero! MI VERGOGNO DI QUEST’ITALIA!!!!
    Mi fai ridere quando dici vale la pena di pagare poco per poi avere in cambio un lavoro fatto male? Hahaha ma perchè non li stiamo pagando tanto e comunque ci stanno ricambiando con un lavoro di MERDA! ed è per questo che NON MERITANO!!!
    Ah dimenticavo! Questo è il paese del “sono figlia/o a…” non il paese della MERITOCRAZIA !!!!!!!!!!

    • ATTENZIONE!
      Senza eliminare le massonerie, le Lobbies e le Mafie nessuna vera democrazia è possibile.
      Bisogna saper andare all’origine, alla radice e alla fonte del potere, il vero potere è in mano alla Massoneria, alla Mafia che è il suo braccio armato, e alle famiglie ricche e potenti della terra, di cui i politici e governanti sono soltanto i camerieri, i lacchè o lustrascarpe.
      Abolire privilegi, numero dei parlamentari e auto blu NON SERVE A NULLA PER I CITTADINI!!!!!
      Sì perchè solo diminuendo i Parlamentari e i loro privilegi non certo la sovranità passa al popolo o alla gente comune!!! LO CAPITE CHE COSI’ IL POTERE PASSA SOLO ANCORA DI PIU’ ALLE LOBBIES E ALLE MASSONERIE O MAFIE CHE CONTROLLANO I GOVERNANTI E GLI AMMINISTRATORI CON LAUTE TANGENTI?

  19. Senza eliminare le massonerie, le Lobbies e le Mafie nessuna vera democrazia è possibile.
    Bisogna saper andare all’origine, alla radice e alla fonte del potere, il vero potere è in mano alla Massoneria, alla Mafia che è il suo braccio armato, e alle famiglie ricche e potenti della terra, di cui i politici e governanti sono soltanto i camerieri, i lacchè o lustrascarpe.
    Abolire privilegi, numero dei parlamentari e auto blu NON SERVE A NULLA PER I CITTADINI!!!!!
    Sì perchè solo diminuendo i Parlamentari e i loro privilegi non certo la sovranità passa al popolo o alla gente comune!!! LO CAPITE CHE COSI’ IL POTERE PASSA SOLO ANCORA DI PIU’ ALLE LOBBIES E ALLE MASSONERIE O MAFIE CHE CONTROLLANO I GOVERNANTI E GLI AMMINISTRATORI CON LAUTE TANGENTI? MA DOVE VIVETE? NON SAPETE CHE IL VERO SPRECO E SPERPERO STA PROPRIO NELLA CORRUZIONE, NELLA VENDITA DI APPALTI AL MAGGIOR OFFERENTE CHE CHIARAMENTE RECUPERERA’ I COSTI DI APPALTI MAGGIORATI ATTRAVERSO TARIFFE PIU’ ALTE DEI SERVIZI O MAGGIORI COSTI DELLE FORNITURE PUBBLICHE: CHE ALLA FINE PAGHEREMO TUTTI NOI DEL POPOLO. QUINDI NON SERVE ASSOLUTAMENTE NULLA RISPARMIARE POCHI EURO SU STIPENDI E AUTO BLU SE POI LA PRIVATIZZAZIONE, LA LOTTIZZAZIONE E LA CORRUZIONE CI RUBANO I MILIONI E I MILIARDI DI EURO!!!!! RISPARMIARE QUALCHE CENTINAIA DI MIGLIAIA PER POI ESSERE FRODATI DI MILIONI E’ DA SCONSIDERATI. VI PREGO DI RIFLETTERE BENE E DEL SIGNIFICATO DI QUANTO VI ACCINGETE A FARE. PERCHE’ IL VERO POTERE (MAFIA, MASSONERIA, MULTINAZIONALI E LE FAMIGLIE DI RICCHI CHE CONTROLLANO IL MONDO) HANNO TUTTO L’INTERESSE A ORIENTARE E DIRIGERE IL MALCONTENTO GENERALE VERSO OBIETTIVI MINIMI E INSIGNIFICANTI PROPRIO COME QUESTO: COSA APPORTEREBBE AL POPOLO? QUALI SIGNIFICATIVI CAMBIAMENTI O MIGLIORAMENTI APPORTEREBBERO QUESTI TAGLI ALLE PREROGATIVE DEI PARLAMENTARI? IL POTERE PASSEREBBE ALLORA REALMENTE AL POPOLO? LA RISPOSTA E’ NO, ASSOLUTAMENTE NO!!! SE SI VUOLE CAMBIARE RADICALMENTE VA CANCELLATA IN TOTO L’ATTUALE E PASSATA NOMENCLATURA POLITICA E VA TOLTO COMPLETAMENTE LORO IL POTERE, LA CARICA O INCARICO DI POTERE CHE HA, E VANNO SOSTITUITI CON ELEMENTI O SOGGETTI SCELTI TRA LA GENTE COMUNE, LAVORATORI, PENSIONATI E STUDENTI, CHE NON ABBIANO MAI AVUTO LEGAMI CON POLITICA, GRUPPI DI POTERE, SPA, MAFIE E MASSONERIE O CENTRI DI POTERE VARIO. MA PRIMA ANCORA DI QUESTO VANNO SCRITTE, DECISE IN COMUNE E SCELTE CON CURA NUOVE LEGGI COMPLETAMENTE RIVOLUZIONARIE CHE ANDRANNO A SOSTITUIRE IMMEDIATAMENTE QUELLE ESISTENTI, PERCHE’ FINCHE’ IL SISTEMA LEGISLATIVO ATTUALE INERTE, INERME E INEFFICACE CONTRO LE VESSAZIONI, LE FRODI E LE TRUFFE DEL POTERE MARCIO E MAFIOSO E MASSONE O LOBBISTICO SARANNO IN VIGORE NON VI SARA’ ALCUNA SPERANZA, QUALUNQUE UOMO O DONNA OCCUPASSE GL INCARICHI O POSIZIONI O FUNZIONI, ANCHE FOSSERO I MIGLIORI ED I PIU’ ONESTI, CON LE LEGGI ATTUALI NON CAMBIEREBBE NULLA E I CRIMINALI E SFRUTTATORI E SPECULATORI CHE CI AFFAMANO E SCHIAVIZZANO E CHE DERUBANO E SVENDONO I BENI PUBBLICI RIMARREBBERO IMPUNITI E A PIEDE LIBERO, OLTRE CHE ANCORA LIBERI DI CONTINUARE A FARLO. VI PREGO DI RIFLETTERE E NON FARVI IRRETIRE E SVIARE DAI POTERI FORTI CHE HANNO TUTTO L’INTERESSE DI MANIPOLARE E ORIENTARE LA PROTESTA INTERAMENTE A LORO FAVORE, NON SCALFENDO DI UN’UNGHIA L’ATTUALE IMPERIALISMO E DITTATURA SILENZIOSA PRESENTE. INFATTI ANCHE SE DIMINUITI I PARLAMENTARI SOTTO IL LORO COMANDO FAREBBERO ESATTAMENTE LE STESSE COSE CHE STANNO FACENDO ORA, RISPONDEREBBERO COME LO FANNO ORA SOLO AL VOLERE DI UNA OLIGARCHIA MIOPE E SPIETATA CHE STA FACENDO TERRA BRUCIATA IN TUTTO IL GLOBO DI DIRITTI, LIBERTA’ E SPERANZE DELL’UOMO DELLA STRADA E DEL CETO MEDIO CHE DIVENTA SEMPRE PIU’ NUOVO CETO POVERO. VI PREGO DI RIFLETTERE BENE QUANTO SCRIVETE GLI OBIETTIVI IMPORTANTI DA CHIEDERE.
    IN QUANTO GLI OBIETTIVI CHE AVETE SCELTO (DIMINUZIONE DEL NUMERO E DEI BONUS DEI POLITICI) E’ SOLO UN OBIETTIVO CHE LA MASSONERIA HA GIA’ PROGRAMMATO COME PROPRIO PROGRAMMA, INFATTI NON LE SERVONO MOLTI POLITICI E PARLAMENTARI DEI GOVERNI LOCALI NAZIONALI IN QUANTO GIA’ E’ IN ATTO UNA MACCHINA GLOBALE E SOVRANAZIONALE (ONU, NATO, OPEC, GAT, WTO, UN, EU, UNIONE EUROPEA, FMI, ECC…) CHE PIENAMENTE SODDISFA AI LORO BIECHI E INGOBILI SCOPI DI ASSOLUTISMO, AUTORITARISMO E DITTATURA SILENZIOSA GLOBALE. COI NUOVI TRATTATI E ACCORDI SOTTOSCRITTI IN SILENZIO IN EUROPA, CON LA COMPLICITA’ DI TUTTA LA STAMPA E I GIORNALISTI SERVI E LACCHE’ CHE NON HANNO DETTO NULLA AL POPOLO, IL GRANDE POTERE INTERNAZIONALE HA EMANATO NUOVE LEGGI SOVRANAZIONALI CHE HANNO TOLTO INTERAMENTE IL POTERE NAZIONALE AL SINGOLO STATO, LA SOVRANITA’ DI CUI PARLATE E’ STATA GIA’ TOLTA DA QUESTI TRATTATI (TRATTATO DI LISBONA, NUOVO TRATTATO SUL MES, O ACCORDO CHE DIR SI VOGLIA) CON I QUALI OGNI VERO POTERE O SOVRANITA’ NAZIONALE E’ STATA DEPREDATA AI SINGOLI POPOLI EUROPEI PER DARLA A UNA ELITE (17 TIRANNI NON ELETTI E NON VOTATI E CHE NON RISPONDONO A NESSUN PARLAMENTO O A NESSUN TRIBUNALE) OPPURE AD UNA COMMISSIONE (NON AL PARLAMENTO EUROPEO CHE VIENE ELETTO MA ALLA COMMISSIONE EUROPEA CHE NON VIENE ELETTA DA NESSUNO, MA E’ STATA DESIGNATA NON SI SA BENE DA CHI!!!!) CHE NON RISPONDE A NESSUN VOLERE POPOLARE NE’ A NESSUNA SOVRANITA’ POPOLARE. E’ BENE CHE VI SVEGLIATE E CHE LEGGIATE O APPROFONDIATE BENE COME STANNO LE COSE A PROPOSITO DI POTERE E SOVRANITA’ POPOLARE, DI BIBLIOGRAFIA VE NE E’ MOLTA SU INTERNET, MAGARI POTETE COMINCIARE A LEGGERE DA QUESTI LINK: http://mentereale.com/articoli/hanno-firmato-la-tua-condanna-e-tu-non-lo-sai CHE RACCOLGONO TUTTI O MOLTISSIMI ARTICOLI PER CAPIRE COSA VERAMENTE STA SUCCEDENDO E CHI E COSA E’ VERAMENTE IL POTERE.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...